loading

Storia

Dornach – di nobili origini

1788: È l’anno nel quale l’imperatore Giuseppe II d'Asburgo-Lorena elargisce ai fratelli Franz e Johann Peter Gelmini originari da Sacco, nei pressi di Rovereto, il titolo nobiliare e l'aggiunta dell'appellativo „zu Kreuzhof“. Lo stemma di famiglia è visibile ancora oggi sulla facciata della casa ed in forma stilizzata nel logo dei nostri prodotti: Diviso dal blu e dal rosso, in alto una croce di Sant’Andrea gialla, sotto un pavone che fa la ruota voltato a destra nel suo colore originale. Su di un elmo incoronato un volo rosso, sul quale, dal centro, si espande una croce di Sant’Andrea gialla.

> Nel 1836 Anton von Gelmini zu Kreuzhof acquista Dornach. Sarà suo figlio Max, successivamente, a dare l’aspetto che ancora oggi caratterizza la tenuta, con i singoli vigneti terrazzati divisi da muri a secco.

1577: L’imperatore Rodolfo II d'Asburgo elargisce il titolo nobiliare a Hans Karl Hausmann.
1675: L’imperatore Leopoldo I d'Asburgo elargisce a Karl Franz Hausmann von Stetten il titolo di “Barone”, con l’aggiunta dell’appellativo Hausmann von Stetten, Freiyherr zum Stein unter Lebenberg, Lanegg und Greifenegg. Lo stemma del casato: Diviso dal rosso e dall’argento con due lune capovolte in colori contrapposti. Lo stemma aggiornato contiene in 2 e 3 una fascia argentata e scudetto centrale. 
> Le ultime progenie del casato degli Hausmann, tre sorelle, ereditano Dornach nel 1980 e a seguito di anni di impegno e dedizione completano restauro della tenuta.

Oggi siamo noi, gli eredi delle famiglie Von Hausmann e von Gelmini, a prenderci cura della tenuta e dei vigneti.

Condividi

INFORMATIVA BREVE

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di “terze parti”.
E’ possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l’utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa.